Quali sono i presupposti per un vero e proprio decollo economico del Madagascar?

7 pensieri su "Quali sono i presupposti per un vero e proprio decollo economico del Madagascar?

  1. Ramambavololona Robson Johanes

    Il boom economico è una frase coniata da Rostow. Essa implica la capacità di mobilitare un risparmio di circa 10% si PIB. La domanda è: : quali sono le condizioni per il Madagascar per generare regolarmente un risparmio per la crescita autonoma ? Il fondo della questione è duplice : mobilitazione del risparmio e la trasformazione di questo risparmio di investimento.
    Senza entrare nei dibattiti teorici generali, le mie osservazioni sono focalizzati sulla ricerca e lo sfruttamento di fondi tipicamente malgascio intellettuali e mentali. Della Gallia ha detto di iraniani che lo sfruttamento del petrolio nazionalizzato : “Essi hanno il loro petrolio, noi abbiamo le nostre menti”. Donald Trump ha parlato l'ingegnosità della loro “ragazzi”. Questo non è Malgachization senso letterario, ma lo sfruttamento di quello che già guadagnato tra le attività economiche con cui, sfortunatamente, abbiamo costruito la nostra povertà. Questo perché le attività economiche ed ideologiche locali del Madagascar e dopo la colonizzazione hanno tentato di svalutare e disperdere il patrimonio che siamo poveri. È in questo spirito di sfruttamento della mentalità locale e volgare che temo le condizioni preliminari per la mobilizzazione e la trasformazione del risparmio o “dotazione iniziale” fattori di produzione. Qui ci sono poche righe di questa trasformazione :
    1°) Valutazione della cultura malgascia : l'aggiornamento e la differenziazione nei confronti della globalizzazione
    2°) Decentramento del processo decisionale collettivo : lotta contro il controllo dell'oligarchia locale e delle risorse naturali e intellettuali
    3°) La ristrutturazione della gerarchia sociale : primato del gruppo prima che l'individuo, uguaglianza politica dei gruppi sociali,
    4°) Rimozione di valori qualificati “moderno” nella vita pubblica. Questo non è “moderno” ni “tradizionale”.

  2. Il titolare del Taxes Economist dimenticato

    Desolated offenderti, Madama! più, lasciate che vi dica che Rostow era già criticata nella sua visione di sviluppo lineare, e sembra che si segue. credo che, le nostre condizioni di decollo economico dovrebbe essere basata su ciò che. In altre parole,, “ottimizzare” nostri punti di forza in modo da creare “un effetto a catena” sull'economia.
    inoltre, la creazione di una forte istituzione in grado di ridurre automaticamente CORRUZIONE, POWER ABUS (c'è già una legge che proibisce e penalizzando gravemente “questi virus” della nostra società ma sembra inefficiente) . Per citare l'espressione dell'ex presidente Barack Obama, cito: “abbiamo bisogno di istituzioni forti, gli uomini non forti”.

    Nota Bene: Spero di parlare con un economista per capire termini come “ottimizzazione, effetto a catena”.

  3. RAMAMBAVOLOLONA Robson Johanes

    Buongiorno,
    Accetto ” la creazione di un forte istituto”. Ma dove troveremo ? o forse, che attuerà ? il problema, Va bene, questo non è l'uomo forte, ma il forte malgascia. la soluzione, sembra, è l'evento urto che provoca la mobilitazione di forze malgascio : forza intellettuale, spirituale, eccetera., insomma, una sorta di evento che richiede i malgasci deve avere uno sguardo indietro, non correre direttamente nel percorso riducono frequenta ora. Questo sguardo è su “quello che abbiamo” – Aggiungerò “ancora”.
    Ciò che manca nel nostro sviluppo di design è un marchio concettuale o ideologica sulla base del quale siamo in grado di ristabilire decollo economico. Abbiamo ancora questi concetti e idee, ma sono sepolti sotto ideologie spazzatura e filosofia, o concetti, straniero.
    anche, come un programma di ricerca, Suggerisco una profonda indagine sulla cultura economica del Madagascar, sfruttare le sfumature del linguaggio dei rapporti di produzione sociali e la cooperazione.

  4. Rakotomalala

    Décollage économique :
    Afin d’éviter de débattre sur les principes et fondement du sujet à développer, partons par des points qui definissent l’endemicité du cas de Madagascar pour que parallèlement nous citons les solutions. Il est important de dresser les maux qui étrangle l’économie et le développement du pays, prennent quelques points non exhaustifs majeurs :
    La corruption
    L’insécurité
    La santé
    L’éducation et la formation
    La mauvaise orientation politique
    Le dysfonctionnement de l’administration
    Mauvaises exploitations des ressources naturelles
    À travers ces sept points on voit l’impossibilité d’un de développement sain et réaliste, ainsi il faudra remédier et établir des priorisations sur les sept maux qui nous tuent à cœur, moyen et long terme pour parler de développement pour amener une dynamique de décollage économique.
    Bref, avec un bon diagnostique de la situation réelle le processus de décollage est déjà à moitié entamée. vient les bons remède technique et politique avec l’optimisation motivée d’une vision d’un monde meilleur le processus de décollage est dressé.
    Fleury RAKOTOMALA

  5. Maxime Raharison

    Mais où en est la mesure du développement s’il n’est pas linéaire? Si non mesurable, toutefois, le développement n’est qu’une vanité comme on a l’haibitude de le prendre à notre époque!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *